PASTA STRUDEL


Altro compleanno da festeggiare, altra torta da tentare: su suggerimento del festeggiato naturalmente!
E questa è la volta di un impasto con la pasta strudel; di solito lo strudel era realizzato con la pasta brisèe neutra, non salata che fa da scrigno croccante per frutta (mele o pere affettate sottili e poste in acqua fredda acidulata con limone) uvetta cilena o siciliana (a seconda che piaccia a chicco grosso o piccolo), marmellata di albicocca (rigorosamente hand made!), pinoli, cannella ed altra frutta secca a piacere ...

Ma questa volta mi sono voluta cimentare con l'impasto della pasta strudel:se di strudel non non esiste uno solo, neppure di impasti. Finora ho recuperato una decina di versioni, ma quella base, da cui si parte imparando ad arrotolare lo strudel in casa, ce ne sono due per lo strudelteig.

Vienna e Budapest,  su questo punto, discutono ancora sulla necessità di ricorrere al latte. Quindi prepara…


PER LA PASTA TIRATA:
• 300 g di farina 00
• 120 ml di acqua tiepida
• 1 uovo a temperatura ambiente
• 1 cucchiaino di aceto bianco
• 1 cucchiaio di olio di semi
• sale
Farina, sale, olio, uovo, acqua: sì, ti bastano loro. Qualora avessi bisogno di eliminare l’uovo, sostituiscilo con l’aceto o, secondo alcune scuole, con del succo di limone.

Mentre lo chef  Alfons Schuhbeck nel suo libro sulla cucina bavarese, si limita a utilizzare i tuorli.
Per "DISSAPORE"

Per l’impasto – versione 1
250 grammi Farina Molino Quaglia Petra Tipo 1
un pizzico di sale
1 uovo
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
acqua (circa 50 grammi) da aggiungere man mano

Per l’impasto – versione 2
250 grammi Farina Molino Quaglia Petra Tipo 1
un pizzico di sale
1 cucchiaio di aceto (meglio se di mele)
1/2 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
2-3 cucchiai di acqua a temperatura ambiente
Comunque si prepari l'impasto ho capito che la vera difficolta' sta nel tirare la pasta che, dopo essere stata stesa con il mattarello va tirata con il dorso o il palmo delle mani ... come meglio si riesce.
Se la pasta non è stata assottigliata, il guscio rimarrà duro e difficilmente porzionabile!
Provare per credere!
Bon Appetit!

Commenti

Post più popolari