OCTOPUS & GARLIC:RICORDI MALTESI


Piccolo souvenir culinario del nostro ultimo viaggio!
Non posso dire che il viaggio a Malta sia stato incomparabile ma scorci gradevoli ed esperienze piacevoli ci hanno accompagnato in questa 7 giorni! Soprattutto mare, sole, sabbie e scogliere, cieli azzurri che aprono lo sguardo e ti lasciano immutata la voglia di continuare a vivere en plein aire!
Poi le sere, gradevoli passeggiate sul mare con le luci accese, la temperatura ancora mite, da cappottino, le scarpe leggere e il soffio della brezza che non fa presagire l'inverno in arrivo.
Il solito ristorantino sul mare che, non si vede ma si sente, nel continuo rifluire della risacca. Accompagna le nostre cene il gusto di sperimentare nuovi piatti, sapori inusuali a metà fra Sicilia e Marocco, la piacevolissima playlist di jazz ... i ragazzi con i quali ridiamo del nostro inglese, del loro italiano: l'importante è capirsi, capire cosa ci propongono e rispondere in modo accettabile.
Ecco qui la ricettina, rubata ad un grembiule di cucina steso a far bella mostra di sè sul lungomare di una graziosissima cittadina di pescatori.


Qui i "luzzi" la fanno da padrone, imbandierano banasciuga e porto con i loro sfavillanti colori di livrea da parata: MARSAXLLOK.


Ancora non abbiamo trovato i "polipi giusti" ma, alla prima occasione tenterò di ricreare la magia di questo piatto che piacevolmente mi riporterà ad un'isola di vacanza!
Ancora più entusiasmante il ricordo di GOZO, un'isola piccola, facilmente raggiungibile, verde e placida in un novembre che ammicca più all'estate che all'inverno!
Le sue spiagge bianche, rosse, rocciose e sassose ci hanno lasciato in bocca il desiderio di ritornare, di approfondire una conoscenza solo accennata per questa volta.
"Pastizzini" e gelati non così facilmente dimenticabili ... lunghe passeggiate e il sole che malgrado le nubi insiste per rallegrare la nostra giornata!

L'orizzonte da Forte Chambrai

vista dall'alto del porticciolo di Gozo,
l'attracco dei traghetti!

Un resort che merita una visita:
Il Forte Chambrai fu costruito nel 1794 e prende il nome da colui che l’ha commissionata, il cavaliere Baillif Jacques Francoise de Chambrai. Pensata come la nuova città fortificata di Gozo – la Valletta di Gozo – la sua costruzione avvenne nel periodo in cui le incursioni dei corsari cominciarono a diminuire e la gente cominciò a sentirsi più sicura nel vivere nei villaggi rurali. Di conseguenza la costruzione non è mai stata completata e le fortificazioni hanno ospitato prima una caserma e poi un ospedale psichiatrico. Attualmente il Forte Chambrai è stato convertito in un resort.

ENJOY!

Commenti

Post più popolari