lunedì 28 novembre 2016

AUTUNNO a COLORI: ROSELLINE DI PATATA VIOLA!

In una giornata uggiosa


o in una giornata di sole,
l'autunno è una magia di 
COLORI!
Allora perchè non portarli anche in tavola!!!!
Reduce dalla spesa all'Esse Lunga, dopo la sperimentazione dei 
CAVOLI COLORATI,


è la volta della 
PATATA VIOLA!


Al taglio, la patata si presenta con una bellissima colorazione viola che, in cottura, leggermente sbiadisce. L'ho provata in un impasto di brisèe con farina integrale di PEDERZANI

INGREDIENTI per 10 roselline circa
2 patate viola bollite
pecorino sardo molto maturo grattugiato
olio evo
per la brisèe:
200 g  di farina bio Pederzani + 200 g farina 0
200 g di burro a T°A
un pizzico di sale
100 g di acqua frizzante fredda di frigo

CHE FARE:
preparo la brisèe impastando le farine con il burro e il sale ottenendo il briciolame, aggiungo gradualmente l'acqua fredda fino a che si forma l'impasto compatto. Lavoro l'impasto come se dovessi preparare la pasta sfoglia e faccio tre giri. pongo in frigo coperto di pellicola per almeno 1/2 ora. Nel frattempo sbuccio le patate viola bollite, le lascio raffreddare ben bene e grattugio con la grattugia a fori grandi il pecorino.
Trascorsa la 1/2 ora tolgo l'impasto dal frigo e lo stendo utilizzando della rimacinata di semola perchè non si attacchi al mattarello. Inoltre la semola migliora la "sabbiosità" dell'impasto.
Stendo l'impasto in strisce lunghe 20 cm circa ed alte 3 cm. che taglio con la rotella dentata o con un coltello affilato a seconda di come voglio ottenere i bordi.
Sopra ogni striscia dispongo fettine sottili di patata viola, le irroro con un filino di olio evo e sovrappongo i filettti di pecorino grattugiato.
Arrotolo poi ogni striscia su se stessa e molto delicatamente la posiziono in un pirottimo per muffin in carta o in silicone.
Un pizzico di sale ed ancora un giro d'olio completano l'opera.
Pongo in forno a 200°C per 20'/25'.


Per completare ed abbellire le roselline posso utilizzare dell'uvetta secca ammollata debitamente: due o tre chicchi completano il gusto salato-dolce del mio amouse-bouche!
Da servire come aperitivo ma anche come secondo leggero.



la prossima volta, quando le rifarò proverò anche ad affettare e ad utilizzare a crudo la patata nella rosellina per vedere se mantiene meglio la colorazione viola molto interessante nell'impasto sabbioso e sui toni del grigio della farina integrale.

Bon Appetit!


Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!