MARMELLATA DI ROSA MOSQUETA


Sono rimasta in possesso di una discreta quantita' di boccioli di rosa mosqueta dopo averli utilizzati in cucina, sul buffet, nelle insalate ... ! Mi attirano inequivocabilmente con il loro intenso profumo!
Non posso resistere al loro richiamo e, per questo, dopo attente ricerche nel web ... decido che le voglio utilizzare!
P E R C H E'?
Nel mondo esistono numerose rose, tra queste la rosa mosqueta (Rosa Affinis Rubiginosa).
Si tratta di una varietà di rosa selvatica  che cresce nel centro-sud del Cile.
La pianta di rosa mosqueta produce delicati fiorellini bianchi o rosa, che lasciano il posto a bacche rosse, ricche di semi.
E' proprio in questi piccoli semi che sono racchiuse le grandi virtù della Rosa Mosqueta:
  • Protegge il sistema cardiovascolare
  • protegge il cervello
  • Accelera la guarigione di ustioni ed eritemi solari
  • Attenua smagliature, cicatrici e cheloidi
  • Contrasta l'invecchiamento cutaneo e la formazione delle cosidette "rughe di espressione"
  • Nutre e tonifica la pelle
  • Regola la produzione di melanina, per questo è usata in caso di inestetismi da esposizione al sole
  • Nutre la pelle, soprattutto quella secca
  • Migliora lo stato delle unghie: le rinforza e riduce la comparsa delle pellicine
Questo perchè i semi di Rosa Mosqueta sono ricchi di vari nutrienti:
  • acido Linoleico
  • acido alfalinolenico
  • carotenoidi
  • tocoferolo
  • fitosteroli
Tutti questi nutrienti permettono alla Rosa Mosqueta di essere un perfetto antietà per definizione: esso favorisce la rigenerazione dei tessuti, mantiene la funzionalità cellulare e implementa i meccanismi di difesa del nostro organismo.
E allora perchè non trasformarla in una ...
M A R M E L L A T A!
fa bene dentro ... fa belle fuori


E' invece grazie ad una collega che recupero una ricettina da sperimentare e mi ci butto!
INGREDIENTI:
125 g di boccioli di rosa mosqueta
500 g di mele golden
1/2 limone
un cucchiaino di scorza grattugiata di limone
1/2 l di acqua
375 g di zucchero di canna
CHE FARE:
Scelgo i boccioli piu' "rosati" e li metto a bagno nell'acqua ... magia ... un pochino si aprono!
Sbuccio le mele e le detorsolo, le taglio in piccoli pezzi e le metto nella pentola spruzzandole con il succo di  limone per non farli annerire.
Aggiungo le bucce di limone tagliate in zeste, i boccioli di rosa e l'acqua.
Chiudo con il coperchio e lascio riposare per una notte.
Metto la pentola sul fuoco,e cuocio rimescolando finchè le mele sono cotte ma ancora durette.
Passo il tutto con il mixer e rimetto la pentola sul fuoco aggiungendo lo zucchero di canna.
Cuocio mescolando fino a far raggiungere la consistenza con prova piattino.


Invasetto!
Passo alla sterilizzazione


Il profumo che mi accompagna è veramente speciale, inonda la cucina ed è persistente ... Mi ricorda ... sensazione stupenda di qualcosa di antico, veramente nuovo!
Da provare sul pane, nella brisèe e nella frolla, 
a cucchiaiate da sola, 
sui formaggi a pasta dura, media stagionatura.

Bon Appetit!

Commenti

Post più popolari