giovedì 16 gennaio 2014

Pera in festa!


pere ... pere ... pere!
Non che ci sia una gran fantasia di frutta in questo periodo ma pere ... in quantita'!
Di diversa consistenza, sapore e profumo ma sempre pere!
Allora via ... scateniamo la fantasia per rallegrarci con le nostre amiche!
E questo e' cio' che ho sperimentato:
MARMELLATINA e COMPOSTA di pere: semplice semplice!
Peso la frutta sbucciata e tagliata a fette, irrorata con un po' di succo di limone per evitarne l'ossidazione e quindi l'annerimento.




e ... inoltre.
Cosa c'e' di meglio, in un pomeriggio di pioggia, di un po' di relax in cucina, sperimentando una bella e buona torta per il the’??? Una tarte tatin!!! Una torta francese, nata nientepopodimeno che all’inizio del 1900 e che, nella sua versione classica, e’ preparata con mele caramellate con lo zucchero ed il burro, coperte da uno strato di pasta brisèe e cotte nel forno. Quando e’ pronta bisogna rovesciarla sul piatto di portata e va servita tiepida cosparsa di zucchero a velo oppure accompagnata con panna.
La mia versione oggi pero’ ha previsto ed utilizzato delle belle pere Kaiser da “produzione integrata” perche’ e’ possibile prepararla con diversi tipi di frutta e, al posto della brisèe, ho preparato una bella pasta frolla, alla maniera mia, che in casa e fuori riscuote sempre un discreto successo!
Ed ecco la ricettina
INGREDIENTI:
10 belle pere kaiser
Zucchero

Per la " frolla "

250 gr di farina 00 che lievita
o, se usate la farina 0, una mezza bustina di lievito in polvere
200 gr di zucchero
200 gr di burro a T° ambiente
3 uova + 1 tuolo
Vanillina o “polvere magica” : la buccia essiccata e tritata d’agrume!
Che fare?
Mettere a bollire le pere dopo averle ben lavate, porle in piedi intere in una pentola che le contenga e mantenere il bollore per 30’ circa. Saggiare la cottura con i rebbi di una forchetta, la frutta non deve spappolarsi! Aggiungere all’acqua di cottura delle pere un cucchiaio di zucchero ma, se la frutta e’ particolarmente matura e dolce, non e’ necessario.
Preparare la pasta frolla
Setacciare la farina con lo zucchero e porla nell’impastatrice o planetaria con un pizzico di fior di sale; avviare il gancio per mescolare il tutto. Aggiungere il burro morbido a pezzetti ed uno alla volta le uova. Infine il tuorlo dopo averlo separato dall’albume.
Impastare fino a raggiungere la consistenza adatta: si deve formare una palla che si possa agevolmente estrarre dall’impastatrice. Avvolgere in pellicola e porre in frigo per almeno una mezz’ora.
Nel frattempo, a cottura pere avvenuta, scolarle e lasciarle raffreddare. Prima che siano completamente fredde sbucciarle togliendo delicatamente la buccia ormai sottile senza troppo manipolarle e schiacciarle. Dividerle a meta’ e privarle del torsolo.
Preparare una tortiera , porvi sul fondo un pezzo di carta forno, prima bagnato sotto l’acqua fredda e ben strizzato.
Polverizzare con zucchero di canna integrale e disporre sopra le pere affettate sottilmente per il lungo, a raggiera, riempiendo completamente il fondo della teglia.
Togliere la pasta frolla dal frigo e , dal quantitativo totale, prelevare circa la meta’ dell’impasto. Stenderlo su carta forno con il mattarello alla grandezza sufficiente a coprire il fondo della teglia con le pere. Ritagliare nella misura desiderata e, aiutandosi con la carta forno, rovesciare il cerchio di pasta frolla sulle pere, rincalzando bene la pasta sopra la frutta.
Porre in forno ventilato per 30’ circa alla T° di 200°C.




Per una dolcissima merenda!
Bon Appetit!

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!