mercoledì 21 agosto 2013

pani e impasti gourmet



Non chiedetemi di impastare ed entrare in cucina dopo le 8,00!!!
Mi verrebbe voglia, con queste belle temperature, di lanciarmi in un bell'impasto delle Sorelle Simili per continuare il mio corso di autoaggiornamento ... ma l'idea della cottura in forno mi sfinisce anche al solo baluginare nella mente: troooooppppoooooo caldo!!!!!!!!!!!!!!!!!

Allora al fresco della prima mattina: ore 6,00 ...  sul balcone e quel brividino sulle spalle, al refolo dell'alba ...
mi metto a far pulizia, siiiii, ma della cartella delle mie foto! Il maritino me l'ha intitolata PISTIO ad onore della sua origine sicula ed in memoria di una esclamazione, tra il disgustato e l'irriverente, di proustiana memoria ... quando si parla di pantagrueliche cene et altri desinari!
Ma questo e' cio' che recupero dalla sottocartella di "Pani e impasti":
IL BIOVE  delle Simili ...







Splendido successo di "lievitazione a campana" e magia di una descrizione della ricetta talmente dettagliata da risultare infallibile:


Un bel colore dorato ...


profumo persistente e occhiatura fine.


Tant'e' che ci riprovo con la Farina di Farro Biopederzani ed il risultato e' oltremodo eccellente, anzi ... riesco a fare dei biove mignon che surgelo per un utilizzo all'occorrenza!


Non contenta pero' rispolvero anche queste "tettine" (come chiamarle altrimenti ... :-) ) di cui leggo la ricetta su "La Cucina Italiana" e sperimentate in occasione della "Notte Rosa" di Giugno.


qui sono in versione casalinga per una cenetta veloce con i formaggi: biove al farro, tettine, "gorga" e mozzarella!!!


Non possono mancare i riferimenti nazionali, abbinando ciliegini di pachino,mozzarella e basilico profumato!


Bon Appetit!

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!