martedì 16 ottobre 2012

PANE e PANI: giornata mondiale del PANE


Come ogni fine settimana ... il pane lo faccio io!
Ovviamente continua la mia scuola di impasti con il libro delle Sorelle Simili:
per chi non le conoscesse .

"Pane e roba dolce", il loro libro, staziona ormai da mesi sull mio leggio di cucina e ha tante impronte, piccole macchie e bricioline che stanno a segnalare il mio studio, il lavoro e la voglia di provare!
Ecco quindi la mia ultima sperimentazione o scuola di panificazione:

PANCARRE’ INTEGRALE DELLE SIMILI

Pubblico proprio in occasione della giornata del Pane


Vista la presenza in dispensa della FARINA INTEGRA BIOPEDERZANI non ho potuto esimermi dallo sperimentare il PANE  a “CASSETTA INTEGRALE”: lo stampo a cassetta l’ho usato per meta’ dell’impasto e ne ho utilizzato un altro a “ciambella” per l’altra meta’ dell’impasto!
Bello lo stesso ma poi acc…ho pensato che potevo metterlo nello stampo a fiore di silicone:
 pazienza, sara’ per la prossima volta.

Ecco la ricetta delle Simili
INGREDIENTI
750 GR DI FARINA INTEGRALE BIOPEDERZANI
25 GR LIEVITO DI BIRRA
500 GR DI ACQUA CIRCA
30 GR DI MELASSA (io ho usato il miele non avendo piu’ in casa la melassa)
2 CUCCHIAINI DI SALE
4 CUCCHIAI DI OLIO E.V.O.
2 STAMPI RETTANGOLARI DI CIRCA 25 cm X 10 cm

CHE FARE:
Metto in una ciotola parte dell’acqua, unisco il miele ( la melassa della ricetta), l’olio e il lievito di birra, sciolgo bene il tutto, unisco un po’ di farina e poi il sale.
Batto un attimo poi aggiungo il resto della farina e dell’acqua finche’ l’impasto sara’ cosi’ denso da non riuscire piu’ a lavorarlo nella ciotola;quindi rovescio il tutto sul tavolo e finisco di impastare lavorando per 8-10’. Metto in una ciotola unta d’olio e faccio riposare per circa due ore.

Io ho coperto la ciotola a “campana” (mitico suggerimento delle Simili!) cioe' con un’altra ciotola sovrapposta e ho lasciato riposare l’impasto un po’ di piu’ causa…altri impegni impellenti…

Rimetto sul tavolo quando riesco a riprendere la lavorazione!!!! Lavoro brevemente poi formo due filoni, li metto negli stampi e li lascio lievitare nuovamente per circa 1 ora.
La pasta deve raggiungere il bordo dello stampo e la cupola deve uscire.
Forno a 180° per 30/35’, tolgo le cassettine dagli stampi e cuocio ancora, per 5/10’, sulla griglia del forno.

Per il mio forno ho aggiunto un po’ di temperatura e l’ho tenuto acceso piu’ a lungo, anche la lievitazione e’ durata un po’ di piu’ a causa della temperatura…in questi giorni c'e' molta umidita' e la temperatura si e' notevolmente abbassata, ho tenuto quindi le finestre e la porta chiusa in cucina, per aumentare il calore dell'ambiente!


Bon Appetit!

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!