mercoledì 25 luglio 2012

LA CAPONATA!



... e ci risiamo: come tornano ad occhieggiare lunghe,tonde scure, chiare ... le melanzane sui banchi verdi, riaffiora in noi
l'amore per la
C A P O N A T A!!!!
Nasce dalla nostra splendida vacanza siciliana , ahime' ormai cosi' lontana :-(
Vado pero' a ricercare, al solito, un po' di info ... qui nella rete e su bellissimi libri: illustrati e descritti a dovere!!!!
Piatto moooolto noto, della tradizione gastronomica Siciliana piu'che del resto della nostra bella e varia penisola .
Nella cucina ricca  dei baroni, la preparazione prevedeva come ingrediente principale il pesce, e ancor piu' spesso il polpo. Veramente le sue origini sono spagnole e qui la caponata comprendeva anche vari molluschi. Nella cucina povera, per ovvie ragioni economiche, si valorizzavano le verdure e si eliminava il pesce.
C'è chi vuole che la parola derivi dal latino "cauponae", le taverne romane, e chi dal biscotto dei marinai spagnoli : il "capon".
Più semplicemente, la denominazione caponata deriverebbe dal fatto che in origine, fra gli ingredienti principali, c'era il pesce capone.



Ma, bando alle "ciance" (e per altre info cerca qui) e  passiamo ai dati di fatto:

INGREDIENTI:
2 kg di melanzane  lunghe (quelle viola, tunisine) non troppo grosse
350 gr di salsa di pomodoro (io uso la MIA salsa di pomodoro)
100 gr di olive in salamoia 
200 gr di sedano (quello piccolino piu' tenero e possibilmente bianco)
110 gr di capperi salati
1/2 kg di cipolle 
PEL L'AGRODOLCE:
 3 cucchiai  di zucchero, 3/4 di un bicchiere d'aceto bianco, 1/4 di  bicchiere d'acqua
sale, olio d'oliva extravergine per friggere



CHE FARE:
Taglio le melanzane a dadi senza eliminare la buccia e le lascio sotto sale il tempo che mi occorre a tagliarle tutte a tocchetti. Sciacquo ed asciugo con carta forno i miei tocchetti e una volta ben asciutti, friggo o meglio li faccio friggere ;-))) in un tegame con olio abbondante tanto da coprire tutti i tocchetti di melanzane.


 A parte sbollento il sedano, tagliato a pezzetti in acqua salata. Snocciolo le olive e le metto a parte in una zuppiera. Nel frattempo cucino la salsa con le cipolle affettate piccole e basilico. Aggiungo le olive snocciolate, i capperi (dissalati in acqua) ed il sedano. Poi aggiungo la salsa di pomodoro e condisco con l'aceto, acqua e lo zucchero. Aggiusto l'agrodolce (un po' di zucchero o di aceto se occorre) Verso nel tegame anche le melanzane e le lascio insaporire per qualche minuto nel sugo a fuoco bassissimo.
Servo la caponata fredda con pane tostato caldo.
Se per caso, ma proprio per caso!!!!, dovesse avanzarne ... cosa che a noi non e' mai capitato, conservo in frigo in un vasetto di vetro.




Bon Appetit! 

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!