Specialmente ... al forno.


Alcune novita' che arrivano direttamente dalla Sicilia!
Si, capito bene perche' grazie alla presenza di Silvana, e' arrivata da noi una fresca brezza di mare e con lei anche sentori e sapori un po' inconsueti ma che ci "attizzano" la fantasia.
Ad esempio questo connubio tra una splendida pasta frolla montata e un asciutto ragu ragu.Capito bene, certo, guscio dolce con cuore salato: provare per credere!


Oppure una semplice focaccia che da dolce si trasforma in salata per deliziare palati sopraffini: viene dall'universo mondo delle blogger ma si trasforma sotto le mie sgrinfie che non amano il dolce!

INGREDIENTI:
200 gr di farina manitoba
200 gr di farina integrale o altra farina che abbiamo voglia di sperimentare o che ci aspetta da un po' nella dispensa   ;-)
300 gr di pere lavate sbucciate e poste in acqua acidulata con succo di limone
150 gr di gorgonzola dolce
1 cucchiaio di zucchero di canna
200 gr di pecorino grattugiato o parmigiano
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio di sale
1 dl di olio extravergine d'oliva
4 rametti di rosmarino fresco

CHE FARE: verso l'olio d'oliva in un pentolino con i rametti di rosmarino e lo riscaldo appena appena, lasciando in infusione per tutto il tempo necessario alla preparazione.
Mescolo le farine con un cucchiaino di zucchero di canna, sale e formaggio.
Sciolgo il lievito in un dl di acqua tiepida, con una punta di zucchero.
Mescolo il lievito ben sciolto con le farine gia' predisposte nell'impastatrice: l'impasto e' pronto quando e' ben amalgamato e leggermente colloso.
Sistemo l'impasto in una ciotola, lo copro a campana e chiudo in un sacchetto di plastica, mettendo il tutto in un luogo tiepido, a lievitare, per un'ora, un'ora e mezza: il volume dovra' raddoppiare.
Stendo l'impasto nella teglia debitamente unta o nella leccarda del forno a seconda che voglia una focaccia alta, nel primo caso, o piu' sottile nel secondo.
Copro con le fettine di pera sgocciolate e fiocchi di gorgonzola.
Lascio lievitare un'altra mezz'ora, in forno con la luce accesa.
Filtro intanto l'olio nel quale avevo messo il rosmarino e lo miscelo con un dl d'acqua.
Lavoro energicamente con una frustina e sbattendo velocemente ottengo un'emulsione.
Premo le fettine di pera per farle affondare se l'impasto, gonfiandosi, non le ha leggermente coperte; buco qui e la con le dita quindi spennello con l'emulsione di olio al rosmarino.
Polverizzo con un po' di zucchero di canna e con formaggio.
Pongo in forno caldo a 210°C per 30'/40' finche' non sia bella colorita!
MMMMmmmm profumino inebriante!

E ancora una bella torta angelica salata con crudo e pecorino fresco: da provare!




Bon Appetit!

Commenti

Post più popolari