sabato 10 marzo 2012

Specialmente ... al forno.


Alcune novita' che arrivano direttamente dalla Sicilia!
Si, capito bene perche' grazie alla presenza di Silvana, e' arrivata da noi una fresca brezza di mare e con lei anche sentori e sapori un po' inconsueti ma che ci "attizzano" la fantasia.
Ad esempio questo connubio tra una splendida pasta frolla montata e un asciutto ragu ragu.Capito bene, certo, guscio dolce con cuore salato: provare per credere!


Oppure una semplice focaccia che da dolce si trasforma in salata per deliziare palati sopraffini: viene dall'universo mondo delle blogger ma si trasforma sotto le mie sgrinfie che non amano il dolce!

INGREDIENTI:
200 gr di farina manitoba
200 gr di farina integrale o altra farina che abbiamo voglia di sperimentare o che ci aspetta da un po' nella dispensa   ;-)
300 gr di pere lavate sbucciate e poste in acqua acidulata con succo di limone
150 gr di gorgonzola dolce
1 cucchiaio di zucchero di canna
200 gr di pecorino grattugiato o parmigiano
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio di sale
1 dl di olio extravergine d'oliva
4 rametti di rosmarino fresco

CHE FARE: verso l'olio d'oliva in un pentolino con i rametti di rosmarino e lo riscaldo appena appena, lasciando in infusione per tutto il tempo necessario alla preparazione.
Mescolo le farine con un cucchiaino di zucchero di canna, sale e formaggio.
Sciolgo il lievito in un dl di acqua tiepida, con una punta di zucchero.
Mescolo il lievito ben sciolto con le farine gia' predisposte nell'impastatrice: l'impasto e' pronto quando e' ben amalgamato e leggermente colloso.
Sistemo l'impasto in una ciotola, lo copro a campana e chiudo in un sacchetto di plastica, mettendo il tutto in un luogo tiepido, a lievitare, per un'ora, un'ora e mezza: il volume dovra' raddoppiare.
Stendo l'impasto nella teglia debitamente unta o nella leccarda del forno a seconda che voglia una focaccia alta, nel primo caso, o piu' sottile nel secondo.
Copro con le fettine di pera sgocciolate e fiocchi di gorgonzola.
Lascio lievitare un'altra mezz'ora, in forno con la luce accesa.
Filtro intanto l'olio nel quale avevo messo il rosmarino e lo miscelo con un dl d'acqua.
Lavoro energicamente con una frustina e sbattendo velocemente ottengo un'emulsione.
Premo le fettine di pera per farle affondare se l'impasto, gonfiandosi, non le ha leggermente coperte; buco qui e la con le dita quindi spennello con l'emulsione di olio al rosmarino.
Polverizzo con un po' di zucchero di canna e con formaggio.
Pongo in forno caldo a 210°C per 30'/40' finche' non sia bella colorita!
MMMMmmmm profumino inebriante!

E ancora una bella torta angelica salata con crudo e pecorino fresco: da provare!




Bon Appetit!

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!