mercoledì 19 ottobre 2011

Nostalgia estiva: ARISTA in crosta aromatica


Accidenti a questi primi freddi, ai mal di gola e raffreddori ricorrenti, al grigiore incombente ed alla pioggia fina che, gia' dopo un giorno, comincia a stufare :-(
Se penso che, solo ieriiiiiiiii ...
avevamo il coraggio di dire che faceva troppo caldoooo.
Ecco che partono i rimpianti:

quante volte sara', a tutti, capitato di incappare in una gustosissima offerta sul banco del super preferito!!!!
Un bel pezzo di arista che aspetta soltanto una morte degna, nel forno di casa! E anche se il clima non lo consente ... 30°gradi all'ombra :((((( ... vi svegliate presto, presto ... lasciate al buio il consorte e spalancate tutte le finestre per catturare il refolo mattutino che desiderate ardentemente si insinui fin nella vostra cucina ... Furtivamente accendete il forno, nessuno in casa lo deve sapere, e ancor piu' furtivamente, assalite da profondi sensi di colpa, preparate la "bestia" alla concia e successiva cottura.
Complice la ricettina che, per puro caso, occhieggia dalla vostra rivista preferita.
Non si puo' chiudere la porta della cucina , pena la morte per lenta ma sicura consunzione dei liquidi vitali, non si puo' accendere il condizionatore perche' e' in funzione il forno ... cosi' sui due piedi, in preda all'ansia per il calore che si sta diffondendo per tutta la casa ... non resta che attendere i tempi di cottura e le brontolate dei vostri familiari!!!
Ma ce n'e' ben donde ... nulla puo' frenare la voglia sperimentativa in cucina: allora ... via!
Si va a cominciare:
INGREDIENTI:
1,5 kg di lonza di maiale
1 kg di sale grosso

130 gr di olio extravergine d'oliva
3 albumi
un rametto di rosmarino, 5/6 rametti di timo, un ciuffo di prezzemolo, 10 foglie di basilico, 10 fili di erba cipollina
3 cucchiai di aceto bianco

CHE FARE:
rosolare la lonza in padella in modo da colorirla su tutti i lati, anche quelli del taglio per impedire che i preziosi succhi fuoriescano in ottura. Quando e' ben colorita, toglierla dalla padella e lasciarla intiepidire.
Preparare in una larga ciotola; i tuorli leggermente battuti, il rosmarino e 5/6 rametti di timo, il sale grosso fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.
Foderare una teglia con carta forno e porvi , sul fondo, il sale grosso in uno strato alto circa mezzo cm. Appoggiarvi sopra la lonza ormai tiepida e ricoprirla con il resto del miscuglio al sale (crosta aromatica)premendolo bene e saldandolo alla base.
Infornare a 200°C per 40' circa.
Sfornare l'arrosto e lasciar riposare
Spaccare quindi la crosta e togliere l'arrosto che verra' servito tagliato a fette e accompagnato con una salsina ottenuta frullando il pane bagnato con 2 o 3 cucchiai di aceto bianco, un ciuffo di prezzemolo, una decina di foglie di basilico, una decina di fili di erba cipollina, un pizzico di sale e un filino di olio.



Nessuno ha brontolato *_^ !!! Io mi son trovata il pranzo pronto perche' questo arrosto di lonza rimane gustoso e non stopposo anche freddo!

Bon Appetit!

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!