venerdì 18 febbraio 2011

Mini pie di Storione


Queste tortine salate, sono nate dalla fantasia di un avanzo, si, un piccolo trancio di storione che ha trovato nuova vita, il giorno seguente ad una cena, rigorosamente di pesce ma, dove si e' abbondato in portate ... ahime'!
Che fare dunque: l'alternativa era un sughetto per la pasta ma, dato il rimpinzamento precedentemente effettuato, ho preferito nascondere il pesce, a piccoli pezzi, in un guscio di croccante brisèe (mon amour).

Ecco gli ingredienti per 6 tortine:
250 gr di pasta brisèe pronta (ne tengo sempre un po' nel congelatore per "attacchi" di fantasia improvvisi)
o preparata con
200 gr di farina 00
100 gr di burro morbido a T° ambiente
acqua fredda gasata
per il ripieno delle tortine:
2 spicchi d'arancia spellati a vivo
un trancio di storione anche gia' cotto 100 / 150 gr
una cipolla affettata con la mandolina
1 zucchina di media grandezza
olio, sale, una macinata di pepe.

che fare: decongelare la pasta o intridere farina leggermente salata con il burro morbido ottenendo il briciolame. Aggiungere acqua fredda e gasata fino ad ottenere una consistenza manipolabile dell'impasto quindi riporre la palla ottenuta in frigo, per circa 30', avvolta in pellicola.
Far saltare nell'olio caldo la cipolla affettata sottilmente e la zucchina anch'essa affettata a rondelle. Lasciar appassire e salare moderatamente, aggiungere una macinata di pepe  o a piacere altre spezie.
Portare a cottura le verdure e lasciar raffreddare.
Togliere l'impasto dal frigo e stendere la pasta nello spessore desiderato. Predisporre la carta forno sugli stampi da tartelletta, ritagliare l'impasto steso con gli stampi stessi e rovesciare la pasta ritagliata sulla carta forno preparata. Al centro della pasta, in ogni tartelletta, predisporre un letto di verdure, qualche dadino del filetto di storione. Memore del successo ottenuto dal connubio storione e arancia, non ho trascurato di spellare a vivo due spicchi grandi d'arancia rossa e dividendola in minibocconi, cospargerla nei diversi tortini con il relativo succo!
Chiudere poi le tortine con un altro disco di pasta brisèe sigillandola bene con le dita bagnate. Pennellare con un po' d'acqua e porre in forno caldo e ventilato, a 200°C per 30' circa.


Piccola nota sullo storione:
e' un pesce facilmente reperibile sui nostri mercati perche' d'allevamento ( un po' meno per noi, qui, che lo dobbiamo prenotare... *_*).
 Ha una carne molto delicatata ed e' semplice da preparare in quanto e' praticamente privo di squame e spine!!! Il massimo per i bambini a tavola.

Noi lo troviamo a tranci e si presta a diverse cotture: secondo un consiglio de La Cucina Italiana, lo storione puo' essere cucinato come la carne di vitello alla quale viene spesso paragonato.

Bon Appetit!

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!