giovedì 6 gennaio 2011

FESTA DEGLI AUGURI

Quest'anno, mi dispiace, non sono stata efficiente come sempre ... la macchina fotografica c'era ma io ero talmente "cotta" che mi sono scordata di immortalare le nostre produzioni, rigorosamente home made!
Tutto buonissssssimo: tante torte salate, quiches, pani ...e new entry  "il panettone gastronomico", ben farcito e gustoso!
            Cosa golosissima, una crema di gorgonzola preparata da Chicca, che abbiamo spaparanzato in ogni dove ... e i soliti splendidi salumi di casa P.

Ma voglio dedicare la palma della vittoria ai "dolcetti" anzi, troppo semplice definirli cosi' ... li chiamerei piu' "delicatessen"
di Titti che, navigando in rete' di blog in blog, ha raccolto e poi sapientemente realizzato questi dolcetti di Natale


e che mi ha poi trascritto diligentemente le ricette realizzate!
E di questo non posso che essergliene grata!!!!!
:-)

Se vi fa piacere potrete leggerle qui di seguito ...



ARANCE CANDITE 2


Procedimento:
1. Lavare le arance, sbucciarle in modo da ricavarne delle scorze il più larghe possibile senza romperle. Per fare le "scorzette" conviene togliere il bianco, per le "scorze" io preferisco lasciarlo.
2. Mettere le scorze in un tegame e coprirle di acqua fredda. Portarle a bollore e poi scolarle. Ripetere questo passo tre volte.
Questo passo serve a ridurre l'amarezza delle scorze. Alcune ricette propongono di bollire le scorze per 20 minuti.
3. Scolare e asciugare bene le scorze, poi pesarle.
4. Mettere in un tegame zucchero semolato pari al peso delle scorze, con una ventina di grammi di acqua per ogni etto di zucchero.
5. Portare ad ebollizione lo sciroppo di zucchero e versarvi le scorze, rigirandole finchè non ci sarà più zucchero liquido nel tegame.
6. Nel frattempo versare dello zucchero semolato in un piatto.
7. Passare le scorze nel piatto dello zucchero, dividendole e rigirandole per bene, poi adagiarle su di una carta-forno in modo che non si attacchino fra loro.
8. Quando saranno raffreddate si possono mettere in un barattolo ben chiuso.
9. Riuscendo a resistere, sarebbe meglio farle riposare un paio di settimane affinchè maturino.


MANDORLE E NOCCIOLE PRALINATE

Ingredienti:
200 gr di mandorle o nocciole
200 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino di cacao amaro
3 cucchiaini di acqua
Procedimento
In una pentola antiaderente mettere tutti gli ingredienti e accendere il fuoco a fiamma media. Mescolare in continuazione con un cucchiaio di legno. Lo zucchero farà tanti cristalli tondi e resterà comunque staccato dalla frutta secca Dopo un po' lo zucchero inizierà' a sciogliersi e pian piano si attaccherà alla frutta. Continuate a mescolare per favorire la completa pralinatura delle mandorle, finché non sentirete dei piccoli scoppiettii .... a questo punto spegnete il fuoco, versate tutto su un foglio di carta forno e lasciate raffreddare!

UVETTA CIOCCOLATOSA

Ingredienti
Uvetta sultanina (la più grande possibile)
Cioccolato fondente per dolci
Rhum
Procedimento
Mettere l’uvetta sultanina a bagno nel rhum.
Nel frattempo sciogliere il cioccolato a bagnomaria quindi, dopo aver scolato bene l’uvetta, immergere un acino alla volta, con l’aiuto di una pinza, nel cioccolato fuso. Deporla su carta forno a raffreddare.









Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!