mercoledì 1 dicembre 2010

Vellutata, comunque di ... Zucca


Bisogna dire che, le mie incursioni dal fruttivendolo e affini, sono ben rare ... ma, in autunno c'e' un'esplosione di arancio che mi attrae dalle vetrine! Cosi' mi sono un po' informata:
la zucca si acquista fresca e ben matura cioe', quando la si colpisce con le nocche della mano, deve fare un suono sordo. Deve essere soda, pesante, dalla scorza dura senza macchie o screpolature.
Non deve avere ammaccature!
Il picciolo deve essere morbido e ben attaccato alla zucca.
A me piace acquistarla intera, per poter scoprire, dalla forma, a quale delle sue tante famiglie, appartiene l'esemplare che sto comperando.
Marina di Chioggia, la piu' "buona" e versatile in cucina.
Lunga di Napoli, dalla forma allungata che la fa assomigliare ad una clava.
Americana, con la scorza variamente screziata
...
In cucina diventa una piacevolissima coccola, per questi primi freddi, che ci fanno tanto desiderare di chiuderci in cucina a ... fare esperimenti.
Come questa  VELLUTATA
che ho accompagnato con dei cuoricini in pasta brisèe, la mia preferita!
Praticamente una crema, molto morbida nella quale ho sostituito il classico roux con il mio
"CUBETTO AROMATICO"
e che ho legato con un po' di panna ma, ecco la ricettina ...




INGREDIENTI:
per la vellutata
500gr di polpa di zucca decorticata dopo passaggio in forno
2 cucchiaiate del mio dado vegetale
1,5 litri di brodo vegetale
2 cucchiai di panna fresca
olio extravergine d'oliva
Parmigiano Reggiano grattugiato
zenzero e paprica in polvere.

per la brisèe
300 gr di farina
150 gr di burro a temperatura ambiente
2 cucchiaiate di acqua fredda frizzante
un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:
 in un tegame a bordi alti preparare un soffritto (io ho usato IL MIO cubetto aromatico) .
Unire la zucca a tocchetti e coprire con brodo vegetale bollente. Lasciar cuocere per mezz'ora, al termine della quale ridurre tutto in crema con un frullatore ad immersione.
Aggiungere qualche cucchiaiata di panna fresca
A parte, prepare una pasta brisèe con 150 gr di burro e 300 gr di farina, impastare fino a che si forma il briciolame poi unire 75/ 80 cc di acqua minerale frizzante e fredda di frigo.
Formata la palla dell'impasto, passare in frigo per circa mezz'ora, avvolta in pellicola, quindi stenderla ad uno spessore di 2 mm. e tagliarla con una formina tagliabiscotti della forma preferita.
Porre in forno caldo a 180° per 15'/20'.

Impiattare la vellutata, cospargerla di Parmigiano (se piace).
Servire la vellutata calda, accompagnata dalle formine di brisèe e cospargere con abbondante olio extravergine d'oliva, zenzero e paprica in polvere.
E' deliziosa: provare per credere!

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!