lunedì 18 ottobre 2010

AL CASTELLO DI PADERNA: Fiere di ottobre

Anche se non sono riuscita a postare, in questo luuuunnnnggggooooo inizio d'anno scolastico (sob!) non sono stata proprio con le mani in mano ma ho cercato di salvaguardare alcuni momenti di "vacanza" ancora possibili , grazie a giorni di bel tempo, ultimi raggi di sole, ancora caldi nelle ore centrali delle giornate che si stanno via via accorciando e ci accompagnano inesorabilmente  verso l'autunno vero e proprio.
Una delle uscite, piacevole  per intensita' ed esperienza, e' stata quella al Castello di Paderna, vicino a Pontenure (PC). Gli abbiamo dedicato un bellissimo pomeriggio, quello del 2 Ottobre, soleggiato e tranquillo come questa campagna ordinata che ci accoglie. Un castello medievale del IX secolo, un castello di pianura che e' circondato dal fossato che conserva ancora l'acqua da cui si innalza la poderosa torre quadrata. Il castello e' al centro di un grande podere agricolo che viene coltivato secondo i metodi dell'agricoltura bio.
"FRUTTI ANTICHI"
una rassegna, ormai arrivata alla XV° edizione, di piante, fiori e frutti dimenticati:
 un'atmosfera incantata, in un luogo da fiaba dove ho potuto toccare con mano la sapienza antica di vivaisti, esperti, animatori ... stands espositivi curati e grondanti la passione dei loro espositori! Un luogo di delizie per gli occhi, per il naso che girovagando conosce, ritrova e si apre a nuovi e antichi profumi, colori, sapori.
Fiori , erbe aromatiche, piante da giardino e da orto ci accolgono ad ogni angolo che incrociamo ed e' una nuova scoperta ad ogni incontro, ad ogni informazione che vado raccogliendo.
Un buon incontro da tener presente per il giardino e l'orto del prossimo anno e, quando quest'inverno saro' seduta in poltrona ad agognare la primavera, potro' risfogliare nelle pagine del web, questi luoghi di delizia che mi hanno oggi cosi' pressantemente accompagnata e scegliero' qualche varieta' ormai caduta nel dimenticatoio. Qualche bella pianta, qualche bel bulbo perche' anche l'orto faccia "memoria" del nostro passato.
Non solo colori e profumi autunnali ma anche tanto artigianato




Cestoni meravigliosi, capienti e sapientemente coreografici per fiori ed erbine:mi piacerebbero anche sul terrazzo con un piccolo orto dei semplici, le mie erbine profumate!

un sedile ricavato in un tronco ????! Direste mai ...

Confetti portafortuna, specialita' dolciarie e prodotti diversi tutti rigorosamente fatti artigianalmente per continuare un percorso visivo e olfattivo irripetibile, il laboratorio floreale di
Elisabetta Cardani
i biscotti e le confetture di
ERBUCCHIO la zolla sagace

Ma soprattutto ho scoperto una pianta, LE TILLANDSIE, depuratori naturali dell'ambiente che assorbono gli inquinanti in esso disciolti: piante un po' inquietanti, a mio parere, ma veramente resistenti. Sono provviste di dispositivi particolari (i tricomi) che assorbono acqua e sali minerali direttamente dall'aria. Non hanno bisogno quindi di terra e le radici servono solo per tenerle ancorate ai loro sostegni: muri delle case, pali, alberi ...

Ritroviamo anche
"IL MERCANTE DELLE SPEZIE"
con i suoi sali dal mondo, lo zenzero candito e le pepite di zenzero candito al cioccolato!
Eccezionali!

 

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!