mercoledì 15 settembre 2010

PASSATA home made

E anche quest'anno, la Premiata Ditta "PEDRINCA" si e' rimessa in moto per la produzione di
SALSA HOME MADE!
Veramente veramente tutta fatta in casa, dalla raccolta (degli uomini coinvolti) sui campi vicini a casa, all'invasettamento (barattoli Bormioli) dietro casa!!! 
Raccolti un giorno per l'altro i pomodori, si da il via alle danze: gia' dell'alba scorre l'acqua per il lavaggio e la selezione dei pomodori e, quest'anno bisogna dire la verita', non se n'e' eliminato nemmeno uno!!! E bravi i nostri raccoglitori ...  
Mani diverse concorrono all'impresa perche' ormai sono diventate tante le famiglie coinvolte e che approfittano dell'opera!
Il tutto prende il via nell'OPEN PALAPEDRAZZI e la collaborazione ormai prevede: figli, amici, consuoceri ... a formare l'allega brigata; attrezzatura ormai a regime e voglia di trasformare la sfacchinata in una festa. Questi gli ingredienti di una giornata luuuuunnnngaaaaa ma di estrema soddisfazione! Ma salsa come? Tra le diverse "filosofie" , noi abbiamo scelto questa.



Dopo aver lavato i pomodori, li sbollentiamo in acqua calda  per facilitare il distacco della polpa dalla buccia senza piu' disperderci nel tagliare a pezzi i pomodori...

Colata, il piu' possibile, l'acqua di vegetazione del pomodoro attraverso il telo a trama piuttosto stretta (noi usiamo quelli da "casaro" per la sgocciolatura delle forme di parmigiano!!!) si passa il pomodoro strizzato con la macchina che separa bucce e semi dalla polpa

ottenendo una salsa compatta e, grazie alla qualita' del nostro pomodoro, particolarmente non acida.
La nostra "Direttrice dei lavori" ha il compito di assaggiare la bonta' e il grado di acidita' della salsa ottenuta e aggiungere dello zucchero semolato per equilibrare il gusto. Quando "il capo" dice "siiiii" siamo pronti per l'invasettamento che ormai e' fatto a regola d'arte senza piu' sprecare nemmeno una goccina di salsa con il pratico imbuto dosatore! Ne avevamo sperimentato uno rudimentale, sempre home made, ma ora rasentiamo la perfezione!!! (Scusate l'ardire ... ) 



Ogni anno si ripetono gli scongiuri da parte di noi donne perche' i coperchi non vengano stretti con forza bruta: nel corso d'anno, ogni apertura di vasetto richiede l'intervento di Hulk ( si, l'uomo verde che con i muscoli possenti strappa le camicie e ... non solo) per poter preparare anche solo il sughino per la pasta ... ricoprire la pizza ... e quant'altro hai voglia di preparare! MA ... piuttosto che perdere un barattolo, frutto del nostro sudore, perche' il coperchio salta in fase di sterilizzazione inondando tutti gli altri barattoli (cosa successa agli albori della tradizione ;-( sig ...) meglio sudare sette camicie per riaprire il vasetto di salsa all'occorente! A parte gli scherzi, una volta invasettata, la salsa e' sterilizzata a caldo, coprendo i vasetti con acqua bollente per almeno 2 ore!
E lasciata poi raffreddare va a scaldare i nostri cuori quando, ben allineati sugli scaffali, in cantina, i nostri vasetti ci parleranno di questa ennesima, caldissima giornata d'agosto!

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!