martedì 22 giugno 2010

W I MONDIALI


ROTOLO TRICOLORE ovviamente in omaggio ai miei cuccioli che stanno soffrendo per i MONDIALI!
Vogliamo distoglierli dalla televisione??? Il genere maschile dimentica il cibo solo se ha gli occhi incollati sul campo verde, sul quale e' sospinto un bel pallone ... ma: arriva sempre la fine del primo tempo ed occorre, lestamente, provvedere a che non si sciupi neanche una briciola: di tempo ...  non di cibo!
Mi sono dunque inventata questo guscio morbido

con una bella crema di formaggi (BIANCO), il mio pesto fresco fresco(VERDE), il  mio sugo di pomodoro ristretto (ROSSO). Lo preparo con un certo anticipo sulla partita, la prossima sara' giovedi'. Surgelo e, il giorno fatidico, lo scongelero' per tempo! L'impasto non patisce, ho gia' sperimentato! Ho scelto di utilizzare GORGONZOLA  DOP perche' fa tanto "casa": "mi sun de Milan" e la sua zona tipica di produzione e' a due passi .

IMPASTO:il mio solito per l'angelica salata delle Sorelle Simili (BO)
lievitino- 135 gr di farina Manitoba (di forza), 13 gr lievito di birra, 75 gr d'acqua tiepida
mescolare il tutto e porlo a lievitare in luogo caldo per 30 minuti coprendo a campana.
200 gr di farina integrale Biopederzani + 200 gr di Manitoba
50 gr di zucchero
120 gr di latte tiepido
3 tuorli d'uovo
1 cucchiaino di sale
120 gr di burro morbido + qualche ciuffo da massaggiare prima di mettere in forno

RIPIENO BIANCO: FORMAGGI 1 formaggio morbido tipo Philadelphia, 250 gr di GORGONZOLA DOLCE DOP a T° ambiente.
Mescolo i due formaggi ed aromatizzo con un pizzico di salamoia bolognese.
RIPIENO VERDE: PESTO MIO cioe' foglie di basilico fresco lavato e sgrondato, sale grosso, parmigiano reggiano a pezzettoni e olio extravergine d'oliva.Metto tutto nel bicchiere del blender e frullo a velocita' media aggiungendo, se serve olio e.v.o. di mano in mano che si frulla.
RIPIENO ROSSO:SALSA DI POMODORO FRESCA la mia (ma questo sara' argomento di un altro post)
Nella ciotola dell'impastatrice metto la farina e il sale ed inizio ad impastare, aggiungo nell'ordine il latte tiepido, i tuorli uno per volta, lo zucchero e il burro a T°ambiente, a pezzettoni.
Quando l'impasto e' ben amalgamato e si stacca dai bordi dell'impastatrice, unisco il lievitino, un pezzo per volta in modo che venga ben amalgamato all'impasto.
Tolgo dall'impastatrice e metto in una ciotola coperta a campana, in luogo caldo, a lievitare finche' l'impasto non e' raddoppiato.
Rovescio l'impasto sul piano di lavoro appoggiandolo su carta da forno e tiro con il mattarello per ottenere un rettangolo, senza batterlo.
Spalmo il rettangolo ottenuto con burro morbido e vi sovrappongo il ripieno: accosto al bordo piu' lungo la salsa di pomodoro, accanto la crema di formaggi, termino con il pesto!

Posiziono il rotolo con l'attaccatura rivolta verso il basso, chiudo sigillandole le due estremita' perche' il ripieno non esca in cottura, arrotolo il salametto e chiudo quasi fosse una ciambella. Faccio dei tagli in diagonale con un coltello ben affilato e unto. Lascio lievitare ancora per un'ora, sotto la campana: il ciambellone deve raddoppiare. Lucido la superficie con olio e.v.o. e inforno a 200 gradi per 20/25 minuti.
Et voila'!!!Da lecarsi i baffi alla faccia dell'eventuale punteggio (nooo scherzo, e' solo scaramanzia!)

Piccolo trucco: io l'ho cotto direttamente sulla leccarda del forno ma conviene porlo in una teglia con il foro centrale (per ciambelle): l'eventuale fuoriuscita dei "colori" aggiungera' sapore all'impasto.
Il mio si e' allargato in orizzontale perdendo cosi' la definizione dei colori ma...era lo stesso buonissimo. Lo so perche' un pezzo l'ho assaggiato, di nascosto, come si puo' intuire dalla foto! 

Nessun commento:

Posta un commento

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!