lunedì 5 aprile 2010

Andamento lento...come degustare TE'


LA SCELTA DEL Tè ovvero come avvicinarsi alla "conoscenza" del tè:

A) TEST della “presa di tabacco”:inalare il profumo delle foglie senza espirare;l’odore deve essere avvolgente, speciale
B) Il colore delle foglie deve essere brillante e intenso: diffidare dei grigi pallidi e opachi
C) Le foglie devono essere intere, non spezzate ed avere un aspetto uniforme
D) Le foglie devono essere asciutte e consistenti
E) Provare a masticare qualche fogliolina di tè verde dovra’ essere tenera e croccante e lasciare sulla lingua una leggera e gradevole patina chiamata dai cinesi “piacere del palato”
F) Non tutti i tè sono in foglie:quelli pregiati sono costituiti da germogli caratterizzati da una lanugine bianca assai delicata
G) Comprare sempre piccole quantita’ infatti il tè conservato in casa perde velocemente profumo e freschezza.
H) Usare sempre sacchetti o scatole ermetiche per la giusta conservazione

CONSIGLI PER L’INFUSIONE:
Scaldare la teiera che va collocata vicino al bollitore
L’acqua deve essere al giusto grado di ebollizione:ricordare Lu Yu, le bollicine devono essere come gli occhi dei pesci che vengono a curiosare in superficie
La quantita’ giusta di tè e’:uno a tazza + uno for the pot
Lasciar passare 6 minuti di infusione prima di bere il tè
Non chiudere le foglie di tè nei gradevolissimi oggetti per l’infusione (niente uovo dove il tè soffre di claustrofobia) ma utilizzare un cestello interno alla teiera

E come sempre , per giocarci un po' intorno... ecco I PROFILI DI BEVITORI DI Tè
PROFILO A : ho bevuto il tè solo occasionalmente ma non lo consumo abitualmente
PROFILO B : consumo il tè in bustina di cui non conosco la tipologia né la provenienza
PROFILO C: consumo quotidianamente tè neri e verdi in foglia

A qualsiasi di questi profili apparteniamo, non ci dobbiamo scoraggiare c’e’ speranza per tutti:dobbiamo solo metterci in cammino sulla VIA DEL Tè perche’, come afferma un tale Shuko nel XV secolo “la via del Buddha si incontra nella via del tè”.
per chi non e' abituato a bere tè, la prima tappa e' senz'altro quella di acquistare piccole quantita' di tè nero in foglia per non correre il rischio di rimanere traumatizzati da un assaggio affrettato di tè verde...
II TAPPA: tè SEMIFERMENTATI detti Oolong dal gusto piu' vicino al tè nero.
III TAPPA:dopo aver consumato a lungo tè neri, Oolong e Pouchong si puo' passare al tè verde provandone diverse tipologie in modo da mettere alla prova e tenere allenate in costante esercizio le papille.
IV TAPPA:dopo aver acquistato esperienza, provare poi qualita' di tè non fermentato di maggior pregio fino a giungere al tè bianco Pai Mu Tan, dal sapore delicato e fiorito.
Se ci si riconosce nel PROFILO B la prima cosa da fare e' ELIMINARE LA BUSTINA (scarti di tè) e cominciare ad acquistare solo tè in foglie in piccoli quantitativi. Seguire poi il percorso A iniziando dalla seconda tappa.
Se ci si riconosce nel PROFILO C si e' gia'a buon punto...cio' che serve e' provare sempre nuove e differenti tipologie  cercando di gustarle pure. Si puo' partire dalla II o dalla III tappa e curiosare tra i diversi te' proposti in commercio. (Liberamente tratto da  IL PIACERE DEL TE' ed. Giunti)
Personalmente ho avuto il piacere di conoscere Alessandro, nel suo negozio di Cremona in corso Matteotti:propone prodotti PETER'S TEAHOUSE

PETER'S TEAHOUSE é una catena specializzata nella vendita di té, specialità alimentari, accessori per il té.

La rete in franchising di negozi PETER'S TEAHOUSE é già nota per la qualità dei suoi prodotti, frutto dell'esperienza nel settore.Offre  una gamma quantitativamente e qualitativamente elevata di tè, infusi e tisane soprattutto, ma anche caffè, zucchero aromatizzato, miele, confetture, biscotti … ed accessori legati al mondo del tè (dai filtri alle tazze, dalle latte decorate ai servizi da tè). Da non dimenticare inoltre le idee regalo, natalizie ma anche per tutte le occasioni, che abbinano con fantasia e creatività il gusto del tè con l’utilità di tazze, teiere e servizi da tè … rendendo un regalo un’ottima occasione per farsi ricordare. Fino a 230 varietà di tè (neri, verdi, classici, aromatizzati, deteinati …..) proventi dalle più importanti ma anche suggestive località di coltivazione di tutto il mondo proposti in esclusiva alla ns. affezionata clientela, ma anche infusi di frutta ed erbe dal gusto intenso ed aromatico:un bel negozio, nel quale andare a curiosare e ad assaporare i mille profumi e colori del tè.

3 commenti:

  1. Non sono così brava da sapere tutte le tecniche per riconoscere un buon tè, nè tutto il cerimoniale per servirlo come si deve, ma apprezzo un buon tè in modo naif, selvaggio, ma godereccio...

    RispondiElimina
  2. Anonimo9.4.10

    Ciao, dopo la tua descrizione farò in modo di bere il tè con andamento lento......pensa che quando non sono proprio in forma il tè diventa quasi una medicina, devo proprio cambiare modo di pensare e di degustare. Grazie per avermelo insegnato. Bacioni a tutti FRANCA

    RispondiElimina
  3. grazie ragazze...e' stato molto bello ed istruttivo!!!!Perche' non siamo piu' vicine???

    RispondiElimina

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!