domenica 21 marzo 2010

Tre anni allo Scarlet

Eccoci arrivati al
 !!!TERZO COMPLEANNO DELLO SCARLET!!!
Tre anni e...sembra ieri ;-)Per questa splendida occasione abbiamo rispolverato "vecchie glorie" ma di sicuro successo: LE TARTINE
CON CREMA DI PARMIGIANO REGGIANO:qusta volta ho aggiunto anche un pochino di Prosecco di Valdobbiadene all'impasto e...mi e' sembrato piu'"vaporoso"!L'aggiunta di ribes fresco e' stata una sorpresa di gusto, anche per me.
CON SPUMA DI ROBIOLA  FRESCA e fettina di pomodorino "ton sur ton"!
CON PATE' DI SALMONE FRESCO e una pallina di pera abate ricavata con lo scavino piccolo, spruzzata di limone.
CON BRUNOISE DI VERDURINE:zucchina, melanzana, carota, peperone tagliati in pezzi piccoli piccoli e saltati velocemente in olio extravergine d'oliva al peperoncino e profumati con una foglia di alloro.
Come base, del pane da tramezzino, adeguatamente tagliato lasciando liberta' alla fantasia.
Una bellissima TARTE AI PORRI , una base di splendida brisèe con la sua farcia di porri, sottilmente affettati e delicatamente stufati in un poco d'olio extravergine d'oliva...e un goccino d'acqua per portarli a cottura.I porri stufati sono poi mescolati a pecorino fresco grattugiato.Una volta raffreddata sulla gratella e tagliata a cubotti e' diventata uno speciale amouse-bouche!
Panini piccoli di pezzatura ma grandi nel sapore!L'impasto e' quello della torta danubio salata, in piccole pezzature farcite con un pezzettino di mozzarella di bufala e prosciutto cotto a cubetti.
Ed infine... ma non ultimo!!!!
Quale miglior occasione per inaugurare il mio NUOVISSIMO STAMPO IN SILICONE a forma di rosa???????????????????????
Ben unto d'olio alla prima utilizzazione!
E poi via con l'impasto del PAN BRIOCHE
Ho preparato il lievitino , Sorelle Simili docent, e poi...via con l'mpasto.Ho provato la lievitazione a "campana" per l'impasto cioe' ho sovrapposto una ciotola di plastica della misura esatta di quella che contiene l'impasto ed e' stato PERFETTO!Non piu' telo bagnato e strizzato con conseguente ed inevitabile impasto appiccicato e intoglibile:non piu' scarico intasato dai refusi di lievitazione, non piu' stracci da recuperare e/o da buttare!EVVIVA e l'impasto è riuscito!
ECCO IL RISULTATO FINALE:
mi sembra gradevole dal punto di vista estetico e innovativa rispetto alle forme del pane ma, soprattutto, tagliato a fette era squisito!

2 commenti:

  1. Anonimo22.3.10

    Ciao Laura ho letto questa sera tutti gli scritti del mese di marzo e li ho trovati interessantissimi. non posso fare altro che complimentarmi e dirti che sei bravissima in tutti i sensi. Quando troveremo il tempo di fare qualche esperimento insieme????????? bacioni a tutti. Franca

    RispondiElimina
  2. Arrivera' l'estate e un po' di pausa vacanze?Sotto il gazebo qualcosa la possiamo sperimentare insieme!A presto

    RispondiElimina

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!