giovedì 18 febbraio 2010

I LIBRI CHE NON AVETE LETTO

Mi fa molto piacere ricordarvi due romanzi che ho messo sul tavolone ma forse non avete sufficientemente osservato ed ora ve li ripropino non per pubblicita' ma per il piacere di farveli conoscere. Non ho la pretesa di imporveli ma voglio raccontarveli per completare la nostra "visione del cioccolato"! Ecco il primo
Cioccolato Fondente extra attraverso le parole della sua autrice che trovate nel sito http://www.graziacioce.tbo.it/
Cioccolato Fondente Extra è un romanzo che racconta il Viaggio intrapreso da un giovane uomo alla ricerca della Sua Felicità e del Suo equilibrio personale e di coppia.

Un viaggio che, passando attraverso il tema enogastronomico, percorre le tappe piu’ esilaranti della vita del giovane uomo, lette in chiave fortemente ironica, fino ad approdare alla scoperta di un gusto che Luca, il protagonista, scopre essere imprescindibile dalla Sua vita: il cioccolato fondente extra. ....
Luca, infatti è un giovane dongiovanni innamorato della vita e con un forte senso dello humor che percorre il suo passato, i suoi ricordi, al ritmo dei piatti che prepara. Ogni sapore è per lui metafora intensa e percettiva di quanto ha vissuto: passa così dagli esotici cocktail al sapore dolce amaro della cioccolata fondente extra, scoprendo che proprio quest’ultimo sapore, dolce e amaro al tempo stesso, diviene per lui metafora dell’amore. E da questo sapore non vuole piu’ prescindere.
....
Attraverso questo sapore scopre infatti che l’amore non è, come invece credeva, premeditazione, razionalità o strategia, ma al contrario improvvisazione, colori, allegria ed un pizzico di sale. Quello che, per restare in tema gastronomico, da sapore alla sua quotidianità.
Non ci resta che leggerlo!
Inoltre

e' la storia di tre donne che percorrono la vita con una grande fame d'amore! E il libro ci trasporta nel loro mondo fatto di passioni e segreti, nel quale queste donne sono pronte a rivoluzionare la propria esistenza pur di conquistarsi l'amore e la felicita' che sentono di poter meritare.
Gradevoli letture intorno e no al cioccolato:dolce pausa dopo tanto aver letto e sfogliato di ricette solo al CIOCCOLATO. E' vero, si che anche il solo parlarne e' inebriante ma ...il troppo..."stroppia" ;-)
Aggiungo su questo ipotetico scaffale un altro romanzo "al cioccolato" che avevo trovato sui tavoli della Lindt:LA BOTTEGA DEL CIOCCOLATO

Joop Daalder gestisce da sempre una rinomata pasticceria di Toronto: i suoi dolci e le sue praline vengono apprezzati da adulti e bambini. Ma un giorno, nel grande centro commerciale costruito vicino alla sua bottega, apre una nuova cioccolateria: un locale alla moda che gli ruba i clienti anche perché Daalder rifiuta i compromessi e resta fedele alle sue ricette e a quello che da sempre è il suo ideale: la ricerca della perfezione, anche nel cibo. Da bambino, in una famiglia di intellettuali e di artisti, la sua passione per il cioccolato l'aveva emarginato. Ora il suo negozio sta per essere sostituito da un parcheggio...
Il romanzo e’di PHILIBERT SCHOGT. Lo scrittore e’ nato ad Amsterdam, dove vive attualmente, ma e’ cresciuto in Canada ed ha scritto questo suo secondo libro in neerlandese. Bello e leggibilissimo! Non e’ solo un romanzo sul cioccolato e le sue raffinatezze ma e’ storia di gente comune con grandi ideali.Nelle sue pagine scontri da titani fra idealismo e opportunismo, moda e autenticita’, cultura americana ed europea, il cibo artigianale e quello industriale…
Dopo tutto questo gran parlare intorno al cioccolato...SSSSCCCCccccc!
BUONE LETTURE

2 commenti:

  1. Grazie mille di questo bellissimo articolo! :)
    E ringrazio tutti i presenti al Vostro incontro per avere ascoltato la tua recensione del mio romanzo!
    un caro saluto,
    Grazia Cioce

    RispondiElimina
  2. Grazie anche a te e ti aspettiamo in qualche altro nostro momento:di cioccolato non ce n'e' mai abbastanza!

    RispondiElimina

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!