lunedì 15 febbraio 2010

esperimenti di cucina

Con la ripresa delle normali attivita' lavorative ho trascurato non poco il mio passatempo:aggiurnare queste poche pagine che raccontano "prodezze" culinarie ma anche lo sforzo di organizzatrice piacevolmente coinvolta in novita' a tutto spiano.Novita' allo Scarlet, in cucina, nella saper e saper fare della vita quotidiana!Con un po' di pazienza e ...tempo, voglio continuare ad aggiornare queste pagine di "diario";-)In primis gli esperimenti di cucina, appunto.Voglio raccontare di queste Sorelle Simili che ho conosciuto da Sigrid e poi ho piacevolmentescoperto in rete (poteri di internet...)e sulla base dei loro suggerimenti ho cominciato a sperimentare questi IMPASTI LIEVITATI che usano pochissimo lievito e tantisssssssima pazienza!Dunque, io di pazienza, in cucina, ne ho poca ma il fatto di aver ripreso a lavorare mi "consente degli intervalli molto lunghi" di quattro o sei ore abbondanti e, nel frattempo, l'impasto LIEVITA!!!!provare per credere.
Nelle nostre case ormai ben riscaldate non occorre (come ho fatto io spesso) chiudersi in cucina a 40° per ottenere una lievitazione soddisfacente...ho imparato che basta impastare, porre sopra il calorifero e...tranquillamente, andare a lavorare!
l'impasto lievita, lievita eccome...Me lo ritrovo bello gonfio nella ciotola quando rientro, pronto per essere farcito e cotto!
Qui, in questo bel ventaglio, non avevo ancora sperimentato il "lievitino" delle Simili ma il risultato non mi aveva deluso!
Ho provato poi la base per torte salate di Sigrid:buono e appetitoso ma preferisco la mia brisèe solo farina e burro:-))Qui ero alla ricerca della consistenza delle torte salate francesi...e ancora non sono riuscita ad ottenerla sig...:-(
e infine ma non ultimo...eh no, mi piace passare del tempo in cucina!!!
LE CHIACCHERE per i compleanni di questo inizio d'anno nella mia piccola casa, non solo per carnevale
Per la mia carissima amica Enrica aggiungero' anche la ricetta visto che deve fare un po' di esperimenti
LE CHIACCHERE DELLA SCUOLA MATERNA
(quella di Silvia taaaaaanti anni fa!)
1 kg di farina
130 g.burro fuso
120 g. di zucchero
70 g. grappa
8  tuorli + 2 uova
zucchero a velo  e vanillina ( se piace)
Io non faccio altro che amalgamare ad uno ad uno tutti gli ingredienti e lavorare a lungo nell'impastatrice fino a che il composto non risulta liscio e non appiccicoso.Lascio riposare coperto (preparo l'impasto sempre con un certo anticipo sull'uso) con un telo umido in modo che l'impasto non crei una pellicina.Reimpasto sul piano di lavoro infarinato e quindi a mano poi ricopro con il canovaccio umido.
Nel frattempo la mia dolce meta' mette sul fuoco la padella dei fritti e una bella dose di strutto, sempre del maiale di cui parlavo post fa home made Pedrazzi!Intanto che lo strutto fonde, taglio una fettina di impasto, lo spolvero di farina e lo passo con la macchinetta per la pasta. Prima al passo n° 3 poi due volte nel passo 4.Infine stendo la bella sfoglia liscia sul piano di lavoro e con la rotella dentata, ritaglio le mie chiacchere della misura che mi serve e desidero (viva la creativita') poi faccio un intaglio al centro in diagonale. Poso tutte le singole chiacchere su un canovaccio asciutto e pulito ad aspettare il loro turno. Il mio friggitore le adagia ad una ad una, dolcemente nello strutto bollente, per regalare loro una delicata abbronzatura, prima da una parte e poi dall'altra. Escono belle gonfie dal loro bagno e vanno a sgocciolare su carta da forno appositamente preparata di lato ai fornelli. Tra una "chiacchera" e l'altra arriviamo all'ultimo pezzo di impasto ma, mano a mano che lo spazio "sgocciolatura" si fa risicato, e' mio compito andare a riporre le signorine sul vassoio predisposto e rivestendole di zucchero a velo, le predispongo alla goduria familiare!
E adesso tocca ad Enrica rispolverare la ricetta della mamma e se ci sara' battaglia sara' a suon di ..."chiacchere" ;-)!

4 commenti:

  1. Anonimo16.2.10

    brava brava bravissima. baci Franca

    RispondiElimina
  2. Grazie Franca ma le chiacchere sono le "solite" di sempre

    RispondiElimina
  3. Anonimo19.2.10

    aiuto!!!! leggo con un pò di ritardo ed ora siamo già in quaresima ...... però è mia intenzione provare comunque, forse nel fine settimana ma la voglia non è tanta anche perchè io non ho nessun ...micio.... che mi aiuta..... !!! quindi per il confronto aspettiamo ancora un pò1 Intanto ho preso lo strutto! Bacioni enrica

    RispondiElimina
  4. Si, vabbe' ma lo sai che la domenica e' comunque festa!Dai allora uno sforzino.Baci

    RispondiElimina

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!