lunedì 11 gennaio 2010

ultimi fuochi in cucina

Non perche' non cucinero' piu'...giammai!Perche' fra poco non avro' piu' tempo di "giocare" a stupirmi con foto e blog anche se la cucina restera' la mia lettura preferenziale, soprattutto lo mattina, davanti ad una giornata che sta per cominciare, davanti a foto patinate e stuzzicanti che fanno viaggiare la mente verso mete un po' proustiane fatte di sapori e ricordi di profumi, con una tazza di caffe' bollente tra le mani e le ciabatte ancora ai piedi.Eh gia' ...probabilmente non avro' piu' tutto questo tempo per leggiucchiare qui e la', scuriosare nei blog e nei siti che ora per me sono diventati veri e propri salotti dove incontrarsi, fare due chiacchere e riprendere a navigare con il cuore leggero, senza l'orologio che ti pressa con gli impegni della giornata. Ma ogni vita ha il suo stile ed io sono stata fortunata a sperimentare un ritmo diverso, almeno per questi 75 giorni:-))Cosi' questa sera mi sono scaldata il cuore con questi "MONDEGHILI" si, le polpettine lombarde che fanno tanto "polpette della nonna" un must che ancora i miei figli si sognano per leccarsi le dita e che la sottoscritta non sa rifare:dovevo carpirne il segreto allora...ma non sono mai stata molto amante dell'odore che il fritto ti lascia impregnato in cucina, sui capelli, vestiti ecc...Stasera ho spalancato la finestra e...via:galeotto il bollito avanzato!
Ed ecco la ricettina:per 4 persone
300 gr di carne di manzo o avanzi di carne lessata
100 gr di mortadella di fegato (cotta) o altro salume, 2 uova,2 cucchiai di prezzemolo tritato, 1 spicchio d'aglio,3 cucchiai di parmigiano grattugiato, 1 panino raffermo,ammollato nel latte e strizzato, spezie varie a piacere:sale, pepe, noce moscata ,herbes de provence...olio e burro per friggere
Metto tutto nel mixer e trito fine fino a che tutto e' ben mescolato

Ricavo dall'impasto tante polpette prendendone una noce fra le mani umide.


Le passo nell'uovo e poi nel pan grattato fino a che le ho ben ricoperte

Nel frattempo scaldo l'olio extravergine e il burro in un tegame e poco per volta friggo le polpettine che servo dopo averle sgocciolate su carta da cucina:occhio che scottano!

e BUON APPETITO!

3 commenti:

  1. Anonimo11.1.10

    <ummmm Laura le polpette della nonna alla milanese sono squisite, è tantissimo tempo che non le faccio e mi è venuta una voglia di preparale e di gustarle l'unico ingrediente che mi manca sono le erbe della provenza le sostituirò con del prezzemolo e un pochito pochito di aglio. Ti farò sapere. bacioni franca

    RispondiElimina
  2. maddy7723.6.10

    ciao laura,piacere io sono Lena,ma su gz sn maddy77...beh ke dire ho visto il tuo ciambellone tricolore,molto bello e ben fatto.Ho visto il link del tuo blog ed eccomi...posso solo dirti brava,continua cosi' buona serata e a presto su gz

    RispondiElimina
  3. grazie Lena, mi fa molto piacere ritrovarti e l'incoraggiamento non guasta!A presto
    Laura

    RispondiElimina

Sarei molto felice di leggere cosa ne pensate, i vostri commenti e impressioni,suggerimenti e idee.
Grazie!